Scusa se esisto!

#VisioniPrecarie ? vi propone “Scusa se esisto!” di Riccardo Milani uscito nel 2014.

In Italia essere donne, con un titolo e cercare un lavoro in linea con i propri studi è possibile? 

A questa domanda cercherà una risposta Serena, interpretata da Paola Cortellesi, che dopo aver completato i suoi studi in Italia e acquisito esperienza all’estero vuole tornare a casa, peccato che… sia donna.

Serena Bruno o Bruno Serena? Cambiando l’ordine degli addendi il risultato questa volta cambia. Se un architetto donna non è “assumibile” perché non provare ad essere un architetto uomo? 

Il ruolo di coprotagonista è Roul Bova, che in questa commedia degli equivoci affianca la Cortellesi svolgendo un ruolo fondamentale per lo svolgimento dell’intera pellicola.

Se ti è piaciuto seguici anche su:

natiprecari

NatiPrecari ancor prima di essere un blog di approfondimento ed progetto editoriale è un dialogo. Un dialogo costante ed in continuo divenire su un mondo, quello del lavoro, all'interno del quale la precarietà (così come il caos) la fa ormai da padrone. Ed è proprio per la costante evoluzione di questo mondo e dei suoi protagonisti, i giovani, che ogni parola, ogni voce, ogni singola storia che noi raccogliamo ha il dovere, oltre che l'obiettivo primario, di portare alla luce questa condizione che è sotto gli occhi di tutti ma che, nonostante ciò, fatica ancora ad essere presa in reale considerazione. Ebbene sì, siamo Nati Precari ma non molliamo la presa! La speranza è di riuscire a mettere a frutto i nostri anni di studio, le nostre inclinazioni, le nostre esperienze, le nostre competenze, e a realizzare i nostri sogni. Come quello di avere un lavoro degno di essere definito tale!

Ti potrebbe interessare anche...

Continua a segurci su